Alpe Devero: Escursione del Grande Est

Dopo il nostro recente articolo dedicato al Lago Nero, torniamo all’Alpe Devero, parte del complesso delle Aree Protette dell’Ossola, per farvi conoscere l’escursione del Grande Est.

La scorsa settimana la sveglia è suonata alle 6 del mattino e da Verbania siamo partiti per l’Alpe Devero, pronti per affrontare la nostra prima lunga camminata di questa estate 2020: il Grande Est.

La partenza:

Questa escursione ad anello di circa 20 km è una delle passeggiate più belle e panoramiche mai fatte negli ultimi anni e ne siamo rimasti talmente incantati che tutte le fatiche sono state ripagate.

Dunque, se siete amanti della montagna e delle lunghe camminate non dovete assolutamente perdervi questa meraviglia!

Alle 8:30 del mattino abbiamo parcheggiato l’auto all’interno del silos della Piana. Per maggiori informazioni su come raggiungerlo e le tariffe date un occhiata al nostro precedente articolo.

Dalla piana del Devero si mantiene la destra e si prosegue lungo il sentiero per Crampiolo, piana verdeggiante che ospita numerose baite in pietra, rifugi, ristoranti e meta gettonata per i fine settimana in montagna.

Questa volta abbiamo dovuto resistere alla tentazione di un delizioso piatto di polenta e, non appena imboccata arrivati abbiamo svoltato a destra e seguito le indicazioni per il passo San Giatto.

Il sentiero presenta tratti in pendenza e a gradini, ma interamente riparato dall’ombra degli alberi.

Dal San Giatto si prosegue dritto fino all’Alpe Corbernas, poi fino all’Alpe della Valle per seguire poi infine le indicazioni peri i Laghi della Satta, il punto più alto della nostra camminata, a 2240 mslm.

Attenzione al sentiero! alcuni tratti risultano leggermente esposti e in alcuni casi bisogna prestare maggiore attenzione a dove mettere i piedi.

Pausa pranzo:

Abbiamo raggiunto i laghi intorno all’ora di pranzo, dopo all’incirca 3 ore e 30 di camminata (ce la siamo presi comoda e ci siamo fermati un paio di volte per scattare qualche foto).

Consigliamo di fare una sosta per il pranzo proprio qui così, altre che a riprendere un po le energie potrete rinfrescarvi con un bagnetto!

Il ritorno:

Dopo una bella rinfrescata siamo ripartiti seguendo le indicazioni per l’Alpe Forno. Dall’Alpe Forno abbiamo poi ripreso le indicazioni per Crampiolo.

Questo ultimo tratto di strada non è particolarmente impegnativo, ma ci sentiamo di consigliarvi sempre di stare attenti in quanto durante la discesa la stanchezza nelle gambe potrebbe iniziare a farsi sentire. 😉

Il momento più bello? Quando, quasi all’improvviso, davanti a voi gli alberi lasciano spazio ad un’incantevole vista sul Lago del Devero. Ve ne lasciamo un assaggio!

Costeggerete tutto il Lago in costa fino a ritornare a Crampiolo.

Prima di riprendere l’ultimo tratto di sentiero che vi porta alle macchine vi consigliamo di fermarvi per una merenda a base di yogurt artigianale…delizioso!

Fateci sapere nei commenti se il nostro articolo vi è piaciuto e condividete con noi la vostra esperienza!

Leave a Reply