5 regole per una composizione fotografica perfetta

Ninfea - composizione fotografica - istanti in viaggio - fotografia in viaggio

Quante volte ci troviamo con la fotocamera in mano e vogliamo trovare l’inquadratura migliore per poter scattare la foto? Ci sono delle regole di composizione fotografica che ci vengono in aiuto!

Spesso viaggiando non abbiamo molto tempo per poter ragionare correttamente sullo scatto che dobbiamo eseguire, il nostro consiglio è quello di fare un bel respiro e pensare a queste 5 regole per ottenere una composizione fotografica perfetta. In questo modo riusciremo ad ottenere uno scatto ben riuscito!

L’occhio umano e la fotocamera vedono la realtà in modo assai diverso, la composizione fotografica è la disposizione degli elementi visivi all’interno della cornice di una fotografia in modo da rendere appagante l’immagine agli occhi.

LA REGOLA DEI TERZI

La regola dei terzi è probabilmente la più famosa e nota delle regole di composizione fotografica. É una guida per aiutarvi a mettere in risalto nel miglior modo possibile il soggetto.
É molto semplice da applicare: immaginate di suddividere ciò che state guardando con un reticolo in tre parti orizzontali e verticali in modo da creare delle intersezioni. In questo modo avremo nove quadrati. Molte fotocamere permettono di visualizzare questa “griglia” direttamente in fase di scatto; controlla bene nelle istruzioni della tua fotocamera.

Finché l’immagine è vicina ad uno dei quattro punti focali, questa sarà dinamica e la composizione armonica.

Allo stesso modo puoi usare queste linee di suddivisione verticali ed orizzontali come riferimento per suddividere gli elementi naturali (e non ) della tua scena.

regola dei terzi - composizione fotografica - come fotografare - istanti in viaggio

Prima di andare avanti non scordarti di iscriverti alla newsletter, per noi è importante e non saremo mai invasivi!

Autorizzo il trattamento dei dati personali secondo la
Privacy Policy

ORIZZONTE E SIMMETRIE NELLA COMPOSIZIONE FOTOGRAFICA

La maggior parte delle immagini presentano un aspetto complessivo migliore se l’orizzonte viene posizionato sopra o sotto la linea centrale del fotogramma (ovvero non direttamente al centro dell’immagine). L’unica eccezione si verifica quando si riprende un riflesso. In questo caso specifico, disporre l’orizzonte al centro può essere un’ottima soluzione perché crea il posizionamento degli stessi elementi nella parte superiore e inferiore dell’immagine: la scena sopra e il corrispondente riflesso al di sotto.

Inoltre l’occhio umano ama le simmetrie. Le simmetrie danno un senso di sicurezza ed equilibrio, per questo motivo sono sempre apprezzate.

Ninfea - composizione fotografica - istanti in viaggio - fotografia di viaggio

I CONTRASTI

Non stiamo parlando di mettere elementi completamente diversi in contrasto, ma di contrasti con la luce. Giocare con le luci e provare ad emozionare andando a disegnare i contorni del soggetto della foto con la luce. Queste silhouette vengono molto bene soprattutto quando il panorama è notturno e le luci molto basse.

Leggi anche come fotografare la via lattea

COMPOSIZIONE FOTOGRAFICA E LINEE

Che ci si trovi per strada, in mezzo alla natura o in città, siamo completamente immersi nelle simmetrie e nelle linee. Molte scene presentano naturalmente delle linee convergenti. Ad esempio in una strada o guardando un palazzo. Le linee devono diventare lo strumento a nostro favore per guidare lo sguardo di chi osserva. Possono essere “linee principali”, ossia di elementi principali nella foto o possono essere usate per convogliare l’attenzione su un punto focale importante.
Anche le linee curve possono realizzare composizioni interessanti. Svolgono uno scopo ben preciso nel guidare lo sguardo di chi osserva verso varie parti dell’immagine. Le linee curve possono rappresentare il soggetto principale oppure, allo stesso modo delle linee principali, possono essere un mezzo per evidenziare gli elementi focali.

DARE MOVIMENTO NELLA COMPOSIZIONE FOTOGRAFICA

Quando si fotografano persone e animali, è meglio che tali soggetti guardino nel fotogramma. Cosa significa? Come abbiamo visto prima per la regola dei terzi, cerchiamo di posizionare il soggetto in uno dei due terzi laterali rivolto verso il centro ed il restante pezzo della foto, meglio se vuoto. Se è presente un’azione nell’immagine, lasciate uno spazio maggiore a lato del fotogramma verso cui l’azione è diretta. L’immagine sembra più naturale e regala a chi la osserva un senso di movimento e di storia. Posizionate il soggetto in modo tale che la maggior parte dello spazio aperto dell’immagine sia nella direzione in cui guarda.

Ecco le 5 regole da tenere sempre a mente nella composizione fotografica per riuscire ad ottenere ottime foto che abbiano il giusto dinamismo e che catturino sempre l’attenzione di chi guarda!

Tu applichi queste regole? Faccelo sapere nei commenti e non dimenticarti di condividere questo articolo ed iscriverti alla newsletter

Autorizzo il trattamento dei dati personali secondo la
Privacy Policy

Rispondi