Val Formazza – Una passeggiata al lago Vannino

Lago vannino - formazza - istanti in viaggio - escursioni - lago maggiore

Una mattina di agosto, zaino in spalla, abbiamo deciso di salire al Lago Vannino, immergendoci ancora una volta nella natura della Val Formazza.

L’idea iniziale era quella di fare un anello che ci portasse anche al passo del Neffelgiù ma le avverse condizioni climatiche ci hanno fatto propendere per un più breve percorso fino al lago Vannino.

L’escursione al rifugio Margaroli in val Formazza sulla diga del Vannino ( 2195 mt. ) è una piacevole ( e lunga) camminata adatta a tutti. Per chi lo vuole è possibile prendere la seggiovia del Sagersboden a Valdo per accorciare l’ escursione e risparmiare circa 400 mt. di dislivello. Noi abbiamo deciso di affrontarla a piedi.

Prima di proseguire con noi la passeggiata, iscriviti alla nostra newletter! Supportaci e resta aggiornato!

Autorizzo il trattamento dei dati personali secondo la
Privacy Policy

Lago Vannino – La salita

Abbiamo lasciato la macchina alla base della seggiovia Sagersboden dirigendoci verso Canza a piedi. Salendo verso Canza abbiamo poi preso un impervio sentiero che in poco più di un’ora ci ha portato alla gippabile che incrocia l’arrivo della seggiovia. Il sentiero per il Lago Vannino parte sulla destra dell’arrivo della seggiovia, ben indicato, lungo una ripida gippabile.
Il primo tratto e’ piuttosto faticoso ma poi il sentiero si raddrizza e la salita si fa più dolce fino al rifugio Margaroli (m.2194).

Lungo sentiero che costeggia il torrente si incontrano prima le palestre di roccia sulla destra, poi una deviazione per il rifugio Miriam (45 minuti dall’arrivo della seggiovia). Sulla strada, si incontra una maestosa cascata sulla sinistra, poi la “dighetta” e dopo l’ultimo sforzo il Rifugio Margaroli che sovrasta lo splendido Lago Vannino.
Il tempo totale dall’arrivo della seggiovia Sagersboden fino al Lago Vannino e’ di 1 ora e 30 minuta, massimo 2 ore per un totale di tre ore circa.

Durante la passeggiata, come è consuetudine quando si cammina in queste zone, si sentono i fischi delle marmotte e, con un po’ di attenzione, si riescono anche a vedere correre tra i sassi.

Leggi anche il nostro articolo sull’escursione ai laghi del Boden

Lago vannino - escursione - lago maggiore - istanti in viaggio

Lago Vannino – Arrivati in cima!

Una volta arrivati al rifugio Margaroli, personale gentile e ospitale vi accoglierà e qui è possibile godersi la pace di questo luogo.

Sedendosi ai tavoli esterni possiamo godere di fronte a noi di tutta la vallata appena percorsa e sulla nostra destra il Lago Vannino in tutto il suo splendore. Noi siamo stati fortunati perchè sebbene qualche momento di pioggia intensa all’inizio della salita, poco prima di arrivare in cima le nuvole sono scappate per lasciare spazio al sole caldo di agosto.

Leggi anche il nostro articolo sui 5 sentieri di montagna da non perdere sul Lago Maggiore

Altre escursioni: Per chi volesse visitare anche il lago Sruer, all’alpe Vannino nei pressi della stalla. Sono presenti le indicazioni per il passo del Nefelgiù e il lago di Sruer ( circa 40 minuti di cammino ).  

Per altre informazioni vi lasciamo il link al sito ufficiale della Val Formazza

Siete mai stati in val Formazza e al Lago Vannino? Fatecelo sapere nei commenti!

Per non perdere i nostri articoli e rimanere sempre aggiornati iscrivetevi alla newsletter!

Autorizzo il trattamento dei dati personali secondo la
Privacy Policy

Rispondi